TRADING ON-LINE DICH. REDDITI 2018

 Trading On Line Dichiarazione dei redditi 2018

Siamo prossimi alla compilazione delle dichiarazioni dei redditi.  Per coloro che operano sui mercati facendo trading on-line  su piattaforme di intermediari autorizzati estere ,  che non svolgono ruolo di sostituto d’imposta , ci sarà la necessità della compilazione del Modello Unico o del modello 730 persone fisiche ( per le società modello apposito). All’interno del modello Unico è il quadro RT (plusvalenze di natura finanziaria) che deve essere compilato. In dettaglio, bisognerà collocare l’importo della plusvalenza nella sezione ll-B precisamente al rigo RT41. Questa è la sezione appropriata per dichiarare i ricavi che provengono da operazioni di trading online che riepiloghiamo nelle seguenti tipologie :

  • attività di trading online

  • future;

  • option;

  • contratti forward;

    Ovviamente poichè non possono essere solo “allori” dovrete tener conto delle operazioni di trading che hanno generato minus valenze , compilando il rigo RT45 , e quindi il riporto per differenza su cui si dovrà calcolare l’imposta di capital gain (26% salvo quei titoli che beneficiano della imposta al 12,5% ) Ricordiamo che la normativa di riferimento è art. 67 comma 1 lett. comprese da c-bis a c-quinques del TIUR. Se si è alle "prime armi" sarebbe più utile farsi assistere da un Commercialista. Alcune società di trading-on line, comunque, offrono un supporto on-line per le compilazioni .

  • Ricordiamo che il pagamento delle imposte verrà effettuato attraverso la compilazione del modulo F24 utilizzando i seguenti specifici codici :

  • 2724 “codice utilizzato per effetuare pagamento imposta sostitutiva su plusvalenze.

  • 1100 “ imposte sostittutiva su plusvalenze realizzate da cessione a titolo oneroso di partecipazioni non qualificate”

  • 1242 “ imposte riferite a redditi di capitale derivante da fonti estere”

  • 4043 “questo particolare codice deriva dalla dichiarazione di un’imposta sul valore delle attività finanziarie. Le attività finanziarie a cui si fa riferimento, riguardano esclusivamente quelle detenute all’estero da parte delle persone fisiche residenti nel territorio dello stato Italiano, secondo quanto affermato dall’articolo 19, c. 18, D.L. 201/2011 convertito poi con successive modifiche con la Legge 214/2011.

  •  4047 “ differisce dal precedente per coloro che effettuano il pagamento come acconto prima rata .  

 

 

 

 

Condividi con  

facebook Invia per E-mail stampa Più
Intempra

Seguici su LinkedIn

Seguici su facebook