spese ingenti per gravi danni alla casa

In Italia solo il 45% delle case è coperto da polizze assicurative (fonte ANIA) mentre in Germania Francia e paesi anglosassoni più del doppio. Il gap Italiano è figlio di retaggi culturali antichi, ma oramai fuori dal tempo. Lo si vede anche negli ultimi sfortunati cataclismi che sempre più colpiscono i nostri territori. Se da un lato l'acquisto casa preveda una assicurazione "a primo rischio assoluto" o " a valore a nuovo" per l'importo del debito contratto con l'istituto ( e quindi a sua esclusiva tutela) non parimenti le famiglie sottoscrivono polizze ramo danni ( chiamate rami elementari). Questo ovviamente espone tutto il nucleo a estremi rischi di non addeguata copertura finanziaria quando si deve intervenire a ristrutturare o ricostruire la propria casa. Spesso si preferisce fare piccoli piani di accumulo anche di minimo importo mese per mese, senza tuttavia dedicare qualche euro a premi assicurativi che tutelerebbero  interventi per svariate migliaia di euro  sulla casa. Compito del Consulente Finanziario è dunque anche attenzionare il proprio cliente a creare un equilibrio finanziario tra gli investimenti ( anche quello immobiliare è un investimento finanziario) e le dovute "coperture di rischio"

 

Condividi con  

facebook Invia per E-mail stampa Più
Intempra

Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn Seguici su Twitter Seguici su Google+